Home
Biography
blog
Books
dylan
dylan tribute
Hb
Krundaals
literature
london
lyrics
Mr. Antondjango's Band
mp3
music
my music
pics
politics
religion
Scritti Politti, pensieri sulle parole
School
Video

Mail Me!!!

 

 

 

01st January 2014
Padre nostro che sei nei cieli
sia santificato il tuo nome
venga il tuo regno, sia fatta la tua volonta'
cosi' in cielo come in terra.
Dacci oggi il nostro pane quotidiano e rimetti a noi
i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori
e non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male

03rd January 2014
Eyes, my God!!!
Operation in the Easter holiday...

Ave Maria, piena di grazia, il Signore e' con te.
Sia benedetta tra le donne
e benedetto il frutto del seno tuo, Gesu'.
Santa Maria, madre di Dio, prega per noi peccatori
adesso e nell'ora della nostra morte.

Sunday 05th January 2014
Chiunque confessa che Gesu' e' il Figlio di Dio, Dio rimane in lui ed egli in Dio
1Giovanni 4:15
Whoever confesses that Jesus is the Son of God, God abides in him, and he in God
1John 4:15

06th January 2014
Epiphany of the Lord

In the beginning was the Word,
and the Word was with God,
and the Word was God
In principio era il Verbo,
e il Verbo era presso Dio
e il Verbo era Dio
ܒܪܫܝܬ ܐܝܬܘܗܝ ܗܘܐ ܡܠܬܐ ܘܗܘ ܡܠܬܐ
 ܐܝܬܘܗܝ ܗܘܐ ܠܘ
ܠܗܐ ܘܐܠܗܐ ܐܝܬܘܗܝ ܗܘܐ ܗܘ ܡܠܬܐ

Sunday 12th January 2014
Chiunque e' stato generato da Dio vince il mondo
1Giovanni 5:4
For everyone who has been born of God overcomes the world
1John 5:4

Sunday 19th January 2014
...non conta quel che vede l'uomo; perche' l'uomo vede l'apparenza, ma il Signore vede il cuore.
1 Samuele 16:8

For the Lord sees not as man sees: man looks on the outward appearance, but Lord looks on the heart.
1 Samuel 16:8

Sunday 26th January 2014
...nessuno diceva sua proprietà quello che gli apparteneva.........................................................
e poi veniva distribuito a ciascuno secondo il bisogno.
Atti 4: 32-35
...no one said that any of the things that belonged to him was his own........................................................................................................
and it was distributed to each as any had need.
Acts 4: 32-35

Sunday 02nd February 2014
La porta per entrare in Paradiso e' una porta stretta.
Non e' che sia stretta per il nostro cervello e non per Dio?
E se troppo stretta significasse troppo larga?
Una porta che invece noi vorremmo su misura per noi?
Che escludesse tutti gli altri che non sono come noi?
(liberamente tratto da Fabrice Hadjani)

07th February 2014
Non accada anche alle nostre comunita' di vedere accolto il vangelo proprio dalle persone che giudichiamo lontane e che teniamo distanti dalle nostre (presunte) buone devozioni!
Piuttosto, potremmo impegnarci oggi a scoprire e a ringraziare Dio per tutto il bene che compiono i pagani di oggi.
E chissa' che nasca nel nostro cuore il desiderio di imitare molti insospettabili benefattori.
(editoriale de *Dall'alba al tramonto*)

Sunday 09th February 2014
Questo popolo mi onora con le labbra, ma il suo cuore è lontano da me.
Invano essi mi rendono culto, insegnando dottrine che sono precetti di uomini.
Trascurando il comandamento di Dio, voi osservate la tradizione degli uomini
Marco 7, 6-8
This people honors me with their lips, but their heart is far from me;
in vain do they worship me, teaching as doctrines the commandments of men
You leave the commandment of God and lead the tradition of men
Mark 7, 6-8

Sunday 16th February 2014
Dove c'e' misericordia c'e' Dio, dove c'e' rigore Dio e' assente.
Sant'Ambrogio
(Messa 16.02.2014 on TV)

Sunday 23rd February 20114
Confess me.
Confess Lucia, my Lord.
Don Giorgio, thank you.

Sunday 02nd March 2014
Io non giudico neppure me stesso, perche', anche se non sono consapevole di nessuna colpa, non per questo sono giustificato.
1 Corinzi 4:3-4
I do not even judge myself. For I am not aware of anything against myself, but I am not thereby acquitted. It is the Lord who judges me.
1 Corinthians 4:3-4

05th March 2014
Ash Wednesday
Il periodo della Quaresima non e' un periodo triste.
La Quaresima punta alla Pasqua, non al Venerdi' Santo.
Don Giorgio De Checchi

07th March 2014
Preghiera personale per Quaresima, cosi' passo a tre.
E ripristino la mia bella preghiera personale.

Sunday 09th March 2014
Io invece non ti dimentichero' mai
Isaia 49:15
Yet I will never forget you
Isaiah 49:15

Sunday 16th March 2014
Ho bisogno che tu difenda il tuo dono, Signore.

Sunday 23rd March 2014
Signore, non trattarci secondo i nostri peccati
Salmo 78

Sunday 30th March 2014
Voglio l'amore e non il sacrificio
Salmo 50

04th April 2014
Solo se irrompe nella storia la potenza di Dio, c'e' salvezza.
Francesca Campagnaro

Sunday 06th April 2014
If you then, who are evil, know how to give good gifts to your children,
how much more will your Father who is in heaven give good things
Matthew, 7, 11

Se voi dunque che siete cattivi sapete dare cose buone ai vostri figli,
quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone
Matteo, 7, 11

Sunday 13th April 2014
Palm Sunday
He will swallow up death forever;
and the Lord God will wipe away tears from all faces
Isaiah 25: 8
Eliminerà la morte per sempre;
il Signore Dio asciugherà le lacrime su ogni volto;
Isaia 25: 8

17th April 2014
Holy Thursday
Io credo alla preghiera.
Ci credo fermamente; restando legato alla ragione
e sentendomi fortemente razionale e laico.
Ma ci credo.

18th April 2014
Holy Friday
«Io sono un peccatore. Non sono un santo.
I santi si riconoscono immediatamente.
Sono un buon peccatore. Un testimone.
Un peccatore che frequenta la messa domenicale in parrocchia,
un peccatore coi tesori della grazia divina».
Charles Peguy

19th April 2014
Holy Saturday
Signore mio Dio, dove sei?
Dove ti nascondi e dove ti riveli?
Giuliano Ladolfi

20th April 2014
Easter Of Resurrection
Che siate solo miei contatti, che siate miei amici o che siate miei cari:
buona Pasqua di Risurrezione a voi ed alle vostre famiglie.
Questo anno non posso non dedicare un pensiero speciale a tutti i miei nuovi allievi:
che lo Spirito sia con voi, ragazzi!!!

Whether you're just contacts in here; whether we're real friends or even dears:
Happy Easter Of Resurrection to you and to all your beloved ones.
And this year I can't refrain from thinking to all my new students:
may the Spirit be with you all, my dears!!!

Sunday 27th April 2014
Se un uomo uccide un albero prima del suo tempo, e' come se avesse ucciso un'anima vivente
Rabbi Nachman

02nd May 2014
uomini e bestie tu salvi, Signore.
Salmi 36: 6
man and beast you save, O Lord.
Psalms 36:6

Sunday 04th May 2014
Invece di essere felice ho la tentazione di vedere il negativo o di avere uno sguardo carico d'invidia.
Desidero pregare il Signore perche' possa aiutarci a lasciare spazio nel nostro cuore in modo da lasciarne per gli altri.
Alice Nthiga

Sunday 11th May 2014
Io e la preghiera: non succede quello che chiedi; chiedi quello che succede.

Sunday 18th May 2014
Il Signore disse a Mose': "Io sono colui che sono!". Io-Sono mi ha mandato a voi".
Questo è il mio nome per sempre
Es 3:14-15
God said to Moses, “I am who I am.” I am has sent me to you.’’
This is my name forever,
Ex 3:14-15

Sunday 25th May 2014
A cosa servono le messe, i fioretti, i digiuni?
A niente.
O meglio, servono, a farti sentire cosa devi fare per essere credente.
(dall'alba al tramonto)

Sunday 01st June 2014
Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi
Giovanni 15:16
You did not choose me, but I chose you
John 15:16

06th June 2014
Il Signore registrera' nel libro dei popoli: *La' costui e' nato*.
E danzando canteranno: *Sono in te tutte le mie sorgenti*.
Salmo 86

Sunday 08th June 2014
Papa Francesco grandissimo e rivoluzionario su cibo e solidarieta', su ricchezza e poverta', su valori etici e denaro.
Grazie, Santo Padre.

Sunday 15th June 2014
Two things I ask of you;
deny them not to me before I die:
Remove far from me falsehood and lying;
give me neither poverty nor riches;
feed me with the food that is needful for me,
lest I be full and deny you
and say, “Who is the Lord?”
or lest I be poor and steal
and profane the name of my God
Proverbs 30, 7-9
Io ti domando due cose,
non negarmele prima che io muoia:
tieni lontano da me falsità e menzogna,
non darmi né povertà né ricchezza;
ma fammi avere il cibo necessario,
perché, una volta sazio, io non ti rinneghi
e dica: "Chi è il Signore?",
oppure, ridotto all'indigenza, non rubi
e profani il nome del mio Dio
Proverbi 30:7-9

Sunday 22nd June 2014
Dio, infatti, non ha mandato il Figlio nel mondo per condannare il mondo,
ma perche' il mondo sia salvato per mezzo di lui
Gio 3:17
For God did not send his Son into the world to condemn the world, but in order that the world might be saved through him.
John 3:17

Sunday 29th June 2014
«Un discepolo si era macchiato di una grave colpa. Tutti gli altri reagirono con durezza condannandolo. Il maestro, invece, taceva e non reagiva. Uno dei discepoli non seppe trattenersi e sbottò: “Non si può far finta di niente dopo quello che è accaduto! Dio ci ha dato gli occhi!” Il maestro, allora, replicò: “Sì, è vero, ma ci ha dato anche le palpebre!”». Siamo partiti da lontano, con questo apologo indiano, per commentare una delle frasi più celebri del Vangelo, dedicata alla falsa correzione fraterna.
Sappiamo, infatti, che lo stesso Gesù suggerisce di «ammonire il fratello se commette una colpa contro di te» (si legga il paragrafo di Matteo 18,15-18). Ma è inesorabile contro gli ipocriti che correggono il prossimo per esaltare sé stessi e, anche in questo caso, è difficile trovare una più incisiva lezione rispetto a quella che ci è offerta dalla parabola del fariseo e del pubblicano (Luca 18,9-14). In tutti gli ambienti, anche in quelli ecclesiali, ci imbattiamo in questi occhiuti e farisaici censori del prossimo, ai quali non sfugge la benché minima pagliuzza altrui, sdegnati forse perché la Chiesa è troppo misericordiosa e, a loro modo di vedere, troppo corriva.
Si ergono altezzosi, convinti di essere investiti da Dio di una missione, consacrati al servizio della verità e della giustizia. In realtà, essi si crogiolano nel gusto sottilmente perverso di sparlare degli altri e si guardano bene dall’esaminare con lo stesso rigore la loro coscienza, inebriati come sono del loro compito di giudici. Ecco, allora, l’accusa netta di Gesù: guarda piuttosto alla trave che ti acceca! «Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio di tuo fratello» (6,42). E poche righe prima, in questo che gli studiosi hanno denominato il “Discorso della pianura” (parallelo al “Discorso della montagna” di Matteo), egli aveva ammonito: «Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati!» (6,37).
Purtroppo, dobbiamo tutti confessare che questo piacere perverso di spalancare gli occhi sulle colpe del prossimo è una tentazione insuperabile che ci lambisce spesso. Quel racconto indiano che abbiamo citato in apertura è accompagnato da un paio di versi di un celebre e sterminato poema epico indiano, il Mahabharata, che affermano: «L’uomo giusto si addolora nel biasimare gli errori altrui, il malvagio invece ne gode». Bisogna riconoscere – come ribadiva l’umanista mantovano Baldesar Castiglione (1478-1529) nel suo trattato Il Cortegiano – che «tutti di natura siamo pronti più a biasimare gli errori che a laudar le cose bene fatte». Ritorniamo, comunque, a quel discorso di Gesù proposto dal Vangelo di Luca e riprendiamo un’altra frase che sia da suggello a questa nostra riflessione sull’ipocrisia: «Siate misericordiosi come il Padre vostro è misericordioso» (6,36).

04th July 2014
Chiunque tu sia, o uomo, che giudichi, non hai alcun motivo di scusa perche', mentre giudichi l'altro, condanni te stesso; tu che giudichi, infatti, fai le medesime cose
Romani 2:1
Therefore you have no excuse, O man, every one of you who judges. Forin passing judgment on another you condemn yourself, because you, the judge, practice the very same things.
Romans 2:1

Sunday 06th July 2014
Cio' che esce dall'uomo e' quello che rende impuro l'uomo
Marco 7:14
What comes out of a person is what defiles him
Mark 7:20

Sunday 20th June 2014
Misericordia io voglio e non sacrificio
Matteo 9, 13
Go and learn what this means, ‘I desire mercy, and not sacrifice'
Matthew 9, 13

Sunday 27th June 2014
L'uomo non buono, l'uomo incapace di perdono, l'uomo che ama ferire e l'uomo che vuole la vendetta,
non sono uomini cattivi, incapaci di perdono, falsi necessariamente.
Lo sono perche' non hanno incontrato sul loro cammino una creatura capace di comprenderli,
di amarli, di farsi carico delle loro colpe.
Annalena Tonelli

01st August 2014
Tu non mi cercheresti affatto, se non mi avessi gia' trovato
Blaise Pascal

Sunday 03rd August  2014
Dolce sentire..
le tue lacrime, Lucia; ti voglio tanto bene.

Sunday 10th August 2014
*...but the Lord was not in the wind.
 And after the wind an earthquake, 
but the Lord was not in the earthquake. 
And after the earthquake a fire, 
but the Lord was not in the fire
1 Kings 19, 11-12

*...ma il Signore non era nel vento. 
Dopo il vento ci fu un terremoto, 
ma il Signore non era nel terremoto.
Dopo il terremoto ci fu un fuoco, 
ma il Signore non era nel fuoco*
1 Re 19, 11-12

15th August 2014
«Un discepolo si era macchiato di una grave colpa. Tutti gli altri reagirono con durezza condannandolo. Il maestro, invece, taceva e non reagiva. Uno dei discepoli non seppe trattenersi e sbottò: “Non si può far finta di niente dopo quello che è accaduto! Dio ci ha dato gli occhi!” Il maestro, allora, replicò: “Sì, è vero, ma ci ha dato anche le palpebre!”». Siamo partiti da lontano, con questo apologo indiano, per commentare una delle frasi più celebri del Vangelo, dedicata alla falsa correzione fraterna.
Sappiamo, infatti, che lo stesso Gesù suggerisce di «ammonire il fratello se commette una colpa contro di te» (si legga il paragrafo di Matteo 18,15-18). Ma è inesorabile contro gli ipocriti che correggono il prossimo per esaltare sé stessi e, anche in questo caso, è difficile trovare una più incisiva lezione rispetto a quella che ci è offerta dalla parabola del fariseo e del pubblicano (Luca 18,9-14). In tutti gli ambienti, anche in quelli ecclesiali, ci imbattiamo in questi occhiuti e farisaici censori del prossimo, ai quali non sfugge la benché minima pagliuzza altrui, sdegnati forse perché la Chiesa è troppo misericordiosa e, a loro modo di vedere, troppo corriva.
Si ergono altezzosi, convinti di essere investiti da Dio di una missione, consacrati al servizio della verità e della giustizia. In realtà, essi si crogiolano nel gusto sottilmente perverso di sparlare degli altri e si guardano bene dall’esaminare con lo stesso rigore la loro coscienza, inebriati come sono del loro compito di giudici. Ecco, allora, l’accusa netta di Gesù: guarda piuttosto alla trave che ti acceca! «Togli prima la trave dal tuo occhio e allora ci vedrai bene per togliere la pagliuzza dall’occhio di tuo fratello» (6,42). E poche righe prima, in questo che gli studiosi hanno denominato il “Discorso della pianura” (parallelo al “Discorso della montagna” di Matteo), egli aveva ammonito: «Non giudicate e non sarete giudicati; non condannate e non sarete condannati; perdonate e sarete perdonati!» (6,37).
Purtroppo, dobbiamo tutti confessare che questo piacere perverso di spalancare gli occhi sulle colpe del prossimo è una tentazione insuperabile che ci lambisce spesso. Quel racconto indiano che abbiamo citato in apertura è accompagnato da un paio di versi di un celebre e sterminato poema epico indiano, il Mahabharata, che affermano: «L’uomo giusto si addolora nel biasimare gli errori altrui, il malvagio invece ne gode». Bisogna riconoscere – come ribadiva l’umanista mantovano Baldesar Castiglione (1478-1529) nel suo trattato Il Cortegiano – che «tutti di natura siamo pronti più a biasimare gli errori che a laudar le cose bene fatte». Ritorniamo, comunque, a quel discorso di Gesù proposto dal Vangelo di Luca e riprendiamo un’altra frase che sia da suggello a questa nostra riflessione sull’ipocrisia: «Siate misericordiosi come il Padre vostro è misericordioso» (6,36).

Sunday 17th August 2014
Dio infatti ha rinchiuso tutti nella disobbedienza, per essere misericordioso verso tutti
Romani 11:32
For God has consigned all to disobedience, that he may have mercy on all
Romans 11:32

Sunday 24th August 2014
Il mistero della fede e' il volto santo di Dio che e' misericordia e benevolenza e che fa nascere la liberta' di ogni uomo e donna, la guarisce e custodisce di fronte a tutte le maschere e contraffazioni che non fanno solo di Dio un idolo, ma anche dell'uomo uno schiavo.
Franco Giulio Brambilla

Sunday 31st 2014
Mi viene spontaneo, leggendo le dispute tra Gesu' e farisei, oppormi a queste figure intransigenti che ogni volta vengono smascherate nella loro opicrisia.
Penso al legalismo, alla durezza del loro cuore e mi consola pensare che, grazie a Dio, mi trovo al riparo da questi errori: io sono d'accordo con Gesu', non con scribi e farisei; e se fossi vissuto a quel tempo di certo avrei capito.
Eppure, mi accorgo che questo e' proprio l'atteggiamento dei farisei: non identificarsi mai con le persone cui Dio manda i *guai a voi*, ignorando che Gesu' ha detto che non sono i sani ad aver bisogno del medico, ma i malati.
E allora, Signore, fammi sentire amarezza quando con il mio moralismo sono piu' di scandalo che di testimonianza.
Fa' risuonare il tuo *guai* quando saro' fariseo o scriba ipocrita e chiamami ad essere guarito da te.

05th September 2014
Il Signore registrera' nel libro dei popoli: *La' costui e' nato*.
E danzando canteranno: *Sono in te tutte le mie sorgenti*.
Salmo 86

Sunday 28th September 2014
Qoelet

03rd October 2014
Vuoi che li bruciamo con il fuoco con il commento di chi condanna chi condanna chi non si schiera con noi
come retaggio preconciliare.
*...con la pretesa di indicare a Dio la soluzione dei problemi che affliggono l'umanita', con inclusa la lista dei cattivi.
Che non siamo mai noi*

Sunday 05th October 2014
If you then, who are evil, know how to give good gifts to your children,
how much more will your Father who is in heaven give good things
Matthew, 7, 11

Se voi dunque che siete cattivi sapete dare cose buone ai vostri figli,
quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone
Matteo, 7, 11

Sunday 12th October 2014
Egli perdona tutte le tue colpe
Salmo 102

Sunday 19th October 2014
Amore di Dio ed amore del prossimo sono inseparabili.
Sono un unico comandamento.
Papa Benedetto XVI

Sunday 26th October 2014
Confession:

Ti basti la mia grazia (la spina di San Paolo)

01st November 2014
Ognissanti
Presentatevi al Signore con esultanza
Salmo 99
Come into his presence with singing!
Psalm 99

Sunday 02nd November 2014
Che almeno questo io sappia fare: invocare la tua bonta', e confessare con la mia colpa la tua infinita capacita' di salvare
Paolo VI

07th November 2014
...se noi manchiamo di fede, egli però rimane fedele,
perché non può rinnegare se stesso
2 Timoteo 2:13
...if we are faithless, he remains faithful
for he cannot deny himself
2 Timothy 2:13

Sunday 09th November 2014
Il Signore si penti' del male che aveva minacciato di fare al suo popolo
Esodo 32:7-14

And the Lord relented from the disaster that he had spoken of bringing on his people.
Exodus 32:7-14

Sunday 16th November 2014
...se noi manchiamo di fede, egli però rimane fedele,
perché non può rinnegare se stesso
2 Timoteo 2:13
...if we are faithless, he remains faithful
for he cannot deny himself
2 Timothy 2:13

Sunday 23rd November 2014
E quando tutto gli sara' sottomesso...perche' Dio sia tutto in tutti
1Corinzi 15:28
When all things are subjected to him...that God may be all in all
1 Corinthinans 15:28

Sunday 30th November 2014
Io, quando sarò elevato da terra, attirerò tutti a me.
Giovanni 12:32
And I, when I am lifted up from the earth,
will draw all people to myself.
John 12:32

05th December 2014
Perche' tutti siano una sola cosa
Giovanni 17:21
That they may all be one
John 17:21

Sunday 07th December 2014
...e n'la sua volontade e' nostra pace
Dante

08th December 2014
Immaculate Conception
Che almeno questo io sappia fare: invocare la tua bonta', e confessare con la mia colpa la tua infinita capacita' di salvare
Paolo VI

Sunday 14th December 2014
Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi
Giovanni 15:16
You did not choose me, but I chose you
John 15:16

Sunday 21st December 2014
Infatti la sorte degli uomini e quella delle bestie e' la stessa; come muoiono queste, muoiono quelli;
c'e' un soffio vitale per tutti.
Non esiste superiorita' dell'uomo rispetto alle bestie, perche' tutto e' vanita'.
Tutti sono diretti verso la medesima dimora: tutto e' venuto dalla polvere e tutto ritorna nella polvere
Qoelet 3:19-20

Holy Christmas 2014
Merry Christmas everyone everywhere.

May the Music Of The World
Tune Us All Into Instruments Of Joy And Peace.

Sunday 28th December 2014
Misericordia io voglio e non sacrificio
Matteo 9, 13
Go and learn what this means, ‘I desire mercy, and not sacrifice'
Matthew 9, 13